Immagine

Net neutrality, Usa veloci. Europa lenta e polemica – CorCom

Per ultimo molte polemiche ha sollevato la posizione di parziale chiusura del governo italiano durante il semestre di presidenza UE e la più generale scelta di compromesso europea in materia.

Alla fine la FCC ha preso atto che le maggiori innovazioni di valore e gli sviluppi che sono usciti dalla software router community di soggetti non costruttori costituivano il più significativo avanzamento in tema di mesh networking e di lotta contro i rallentamenti che provengono da “bufferbloat.”

In un’epoca segnata da pulsioni orwelliane sul controllo statale diffuso di internet, di vaghezza sulla cyber sicurezza, il messaggio che viene dall’America (peraltro non priva negli organi di governo di scheletri nell’armadio) è che il cittadino deve sempre essere garantito da blocchi o interferenze dannose anche nell’ecosistema dei router.

Una tecnologia molto più veloce (fino a 100 volte del Wi-Fi tradizionale) che potrebbe essere una svolta in termini di sicurezza, visto che non consente interferenze al di fuori dello spettro ottico entro il quale avviene lo scambio dei dati.

vai

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...