Air France alle prese con la concorrenza del Tgv

da MilanoI titoli olimpici scaldano i muscoli. Adidas, Coca Cola, Johnson&Johnson, McDonald’s, Panasonic, Kodak, Lenovo, Omega, General Electric, Samsung e Visa sono ai blocchi di partenza. L’importante sarà partecipare e piazzare ovunque il proprio simbolo. Sulla maglietta del campione mondiale, sulle scarpe, sul pallone di gioco, la mazza da golf, il tabellone del punteggio, le divise di arbitri e persino su quelle dei volontari. Gli occhi di tutto il mondo saranno puntati su quelle immagini e soprattutto quelli di un miliardo di cinesi.Pechino 2008 è la prima manifestazione internazionale che si svolgerà nel Paese della grande Muraglia in pieno boom economico. Un terreno di conquista per tutte le maggiori multinazionali. La guerra è già scoppiata e il primo vincitore è stato il gruppo di abbigliamento sportivo tedesco Adidas, che è riuscito a sfilare il contratto di sponsor ufficiale all’americana Nike, mettendo sul piatto 200 milioni di dollari. Le tre striscette con tanto di scritta del gruppo tedesco saranno ricamate sulle maglie della nazionale cinese, il comitato olimpico, gli arbitri e i volontari. L’investimento potrà sembrare alto ma la strategia paga. Grazie alle Olimpiadi Adidas si attende di chiudere l’anno con utili in crescita del 15% a 551 milioni. Un bilancio da campioni e il mercato lo sa bene. Nel 2004, l’anno delle Olimpiadi ad Atene, Adidas in Borsa ha messo a segno performance da record: il titolo ha guadagnato il 31% mentre l’indice delle maggiori società europee era salito del 9,4%.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=273851

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...